Piatto Forte

Ok, finalmente è uscito (il 6 settembre per la EMI) e posso dirlo: è stato Piatto Forte il mio disco dell’estate! Essì, uno dei pochi privilegi nel fare questo lavoro è proprio la possibilità di sentire la musica in anteprima, così ho fatto tutte le vacanze a sparare “a cannone” le nuove tracce degli Useless Wooden Toys. E “Il Tirannosauro”, il divertente singolo tormentone delle ultime settimane, non è del tutto rappresentativo dell’intero album. Gli ingredienti di questo Piatto Forte sono tanti e gustosi, a cominciare dalle basi strepitose, fatte non solo con il computer, come si usa oggi, ma anche con quelle belle macchine analogiche di una volta. Tra hip hop e dance, tra Beastie Boys, Dizzee Rascal e Gorillaz, è inevitabile che si riconoscano le influenze degli UWT, ma il loro merito più grande è di avere comunque trovato la loro identità in un suono immediatamente riconoscibile. E a cantare su queste basi spudoratamente riempipista hanno chiamato una serie di personalità musicali, anche molto diverse fra loro, che hanno centrato in pieno il senso di questo disco: si può ballare, si può sbattere il culo, ma nel frattempo si può (si deve) continuare a pensare. Le mie preferite sono “La fine del mondo” – Ft. Piotta, “Big booty chicken” – Ft. Aj Robinson,  “ABC (È facile)” – Ft. Supa, Bassi Maestro, Rido e Dj Double S, “Facciamo la rivoluzione” – Ft. Ex Otago, “Selecta” – Ft. Entics e “Non soddisfa” – Ft. SWIM e Ghemon Scienz. E voi? Sbrigatevi a scegliere le vostre!

Piatto Forte (EMI)

About claudiagalal

Fifty Italian, fifty Egyptian, vegetarian, music and gigs addicted.
This entry was posted in Music and tagged , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s