Record Store Day 2012

Oggi è il Record Store Day: in tutto il mondo (o quasi) si celebrano i negozi di dischi. Quei posti dove la musica che amiamo assume una forma tangibile.
Certo, siamo tutti grati alla Rete, ai sistemi di file-sharing e a tutte le possibilità aperte dalle nuove tecnologie, ma non c’è paragone rispetto all’esperienza fisica di entrare in un negozio di dischi, farsi catturare dalla grafica delle copertine e prendere in mano vinili e cd per scorrere i titoli delle canzoni, mentre le casse dello stereo diffondono qualche novità che forse era sfuggita a noi ma non al preparato musicofilo che ci lavora.
Insomma, ogni tanto compriamo un disco “vero”!
E non vale la scusa che costa troppo. È vero, la musica è considerato un bene di lusso e il prezzo è alto, soprattutto considerando che la cultura (e quindi la musica) dovrebbe essere un diritto di tutti. Ma è anche vero che siamo disposti a sganciare 10 euro per un cocktail annacquato sui navigli senza battere ciglio.
Oggi è il Record Store Day, però i negozi di dischi restano aperti anche dopo questo giorno (speriamo!). Salviamoli dall’estinzione!

About claudiagalal

Fifty Italian, fifty Egyptian, vegetarian, music and gigs addicted.
This entry was posted in Music and tagged . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s