C E L E S T E

Una volta c’erano la fanzine. Pagine scritte a macchina, fotocopiate e pinzate a mano, da giovani fan di una band o di un genere musicale.
Anche oggi ci sono le fanzine, ma chiamarle così forse non è corretto. È più giusto parlare di micro-editoria, di autoproduzioni artistiche, perché l’evoluzione delle tecniche consente di ottenere stampe di ottimo livello e la cura estetica oltrepassa la semplice definizione di stile.
Ce n’è una, però, che mi piace più di tante altre, perché in qualche modo mischia lo spirito DIY di “una volta” con le pratiche produttive di questi anni.
È C E L E S T E.

Nessun intento religioso o politico.
C E L E S T E è un progetto indipendente di Autoproduzioni
e Microeditoria domestica proveniente da Pesaro (IT).

IMG_2393

Cos’è C E L E S T E ? E quand’è nata?
C L S T – Estate 2012. Un inizio, se vogliamo. Celeste non ha autori, non è un contenitore. Se mai è nata, Celeste, forse nemmeno se ne è accorta. Che di tutti allora possa diventarne una parte, e infine a nessuno appartenere.

Cosa troviamo dentro C E L E S T E ?
C L S T – Quando ci troviamo a dover dare questo genere di risposte raccontiamo sempre una storiella piuttosto divertente che narra di un tale che al ritorno da un viaggio a New York, e più precisamente nel Bronx, si ritrova con gli amici di sempre nel solito bar a raccontare dell’esperienza appena trascorsa. Solo che nell’apice del climax del racconto (che a questo punto dobbiamo confessare essere una barzelletta) sbagliamo clamorosamente (veramente è successo più di una volta e non volontariamente) l’aggettivo qualitativo che introduce l’epifonema finale, così di solito riusciamo contemporaneamente a tradire le aspettative di chi pensava che fossimo seri e di chi aveva capito che eravamo partiti per la tangente. Ci siamo recentemente accorti che il motivo per cui raccontiamo sempre questa storia è che siamo convinti che esista un parallelo tra quella storiella tragicomica e la nostra condizione nel momento di ricapitolarci, solo che non l’abbiamo ancora decodificato e in oltre continuiamo a fare errori nell’esporlo agli altri.

Che musica ascolta C E L E S T E ?
C L S T –  Ah, belli i tempi quando si ascoltava la musica!

Se C E L E S T E fosse una canzone, quale sarebbe?
C L S T – Non sappiamo che canzone siamo, ma nelle trasferte in macchina tra le più ascoltate si giocano la numero 1 quella dei NOFX che fa “ahhhhahhhh” e “Lista” dei Fine Before You Came, insieme a qualche verso di “Kappler”: “Suo figlio, signora…”

IMG_3694_ok

Follow C E L E S T E .
Scrivi a C E L E S T E .
Like C E L E S T E .

Questa cosa è C E L E S T E :

About claudiagalal

Fifty Italian, fifty Egyptian, vegetarian, music and gigs addicted.
This entry was posted in DIY and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s