Doris

Per la serie “pischelli che spaccano il culo” (vedi puntata precedente) è appena uscito Doris, l’album di debutto di Earl Sweatshirt, giovanissimo rapper del collettivo Odd Future.
Nel 2010 Earl aveva già attirato qualche attenzione su di sé con il suo mixtape, intitolato semplicemente con il suo nome, ma poi sua mamma lo aveva spedito in un collegio alle isole Samoa a tranquillizzarsi un po’. D’altronde, aveva solo sedici anni, avrebbe avuto tutto il tempo di ritornare alla vita mondana di Los Angeles. E si vede che quel periodo di calma gli ci voleva, se poi al ritorno ha messo insieme un disco così importante.
Doris è un album lento, raramente si spinge oltre i 70 bpm, e intimista. Raccoglie le riflessioni di un ragazzo pieno di talento, passato attraverso un’adolescenza turbolenta, che adesso ha voglia di sistemare le cose e mettersi a lavorare seriamente. La densità delle parole rivela il virtuosismo tecnico di Earl e, allo stesso tempo, scava in profondità per portare alla luce le sue emozioni e i suoi pensieri. Se ne frega delle regole della scrittura, dei ganci, dei ritornelli e di tutto il resto. Non cerca l’inno per le teen-gang del quartiere né il pezzo da autoradio a palla. “Nigga, I’m ’bout to relish in this anguish”, dice in “Burgundy. Si concentra su se stesso, sul suo stato d’animo, scegliendo per le basi musicali un’atmosfera morbida e discreta, che lascia alla voce tutto lo spazio necessario a esprimersi. Un po’ Eminem, un po’ Gil Scott-Heron e un po’ Tricky, ma comunque Earl Sweatshirt al 100%, anche se nel disco troviamo le incursioni degli amici Odd Future.
Le mie tracce preferite sono “Chum”, la più introspettiva, “Sunday”, cantata insieme a Frank Ocean, e “Molasses”, con RZA.
Bravo giovane Earl, anche se mi fai sentire vecchia.

Doris (Columbia)

Doris (Columbia)

 

About claudiagalal

Fifty Italian, fifty Egyptian, vegetarian, music and gigs addicted.
This entry was posted in Music and tagged , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

One Response to Doris

  1. Pingback: Piñata | thegreatmixtape

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s