GoodIdea

Che cos’è una buona idea? Una buona idea è quando tre amici di grande talento si mettono insieme per dedicarsi alle proprie passioni e costruiscono un progetto che unisca e valorizzi le loro diverse qualità.
GoodIdea, il collettivo composto da Filippo Volpi, Marco Amantini (entrambi grafici, illustratori e animatori) e Alekos Prete, ai quali si è aggiunta recentemente la grafica editoriale Laura Paniccià, è l’esempio perfetto di “buona idea”, ma è anche la dimostrazione che persino dalla provincia (Urbino e dintorni, in questo caso) si possono fare grandi cose, soprattutto nel mondo così connesso di oggi.
Da ammiratrice di questi ragazzi supercreativi (cit.) ho fatto qualche domanda per conoscerli meglio. È Alekos, responsabile pr del gruppo, a rispondere.

Che cosa fa e quando nasce GoodIdea?
GoodIdea – Realizziamo copertine di album e singoli per artisti musicali, grafica stampata (poster, brochure, flyer), grafica web, motion graphic, illustrazione e videoclip in animazione tradizionale e Flash, storyboard e fumetti, ma ci occupiamo anche di branding & identity, ovvero proggettazione di loghi e marchi.
Il progetto grafico di GoodIdea è nato spontaneamente, grazie al web e al nuovo modo di condividere passioni e collaborare con gente che vive dall’altra parte del globo. Grazie ai social network, in poche parole. Nell’estate 2012 abbiamo iniziato a condividere alcuni nostri lavori vecchi e nuovi su Twitter e quasi casualmente abbiamo avuto la prima proposta di collaborazione da oltreoceano: il rapper di New York Awkword è stato il primo artista con cui abbiamo lavorato. Incuriosito dai nostri disegni ci ha subito coinvolti nella realizzazione della copertina di un suo singolo. In quel periodo, circa un anno fa, aveva appena vinto il premio di Mtv come migliore video hip hop con la canzone “Bars & Hooks” (con la partecipazione di Sean Price).

Qual è stato il lavoro/progetto che vi ha fatto capire di essere sulla strada giusta per fare qualcosa di bello e allargare i vostri orizzonti?
GoodIdea –  Sicuramente il progetto più importante finora è l’album di Awkword #WorldView, del quale stiamo curando tutta la direzione artistica. Oltre a essere un rapper, Awkword è un sociologo e un attivista, perciò porta avanti questo progetto sociale e umanitario interamente no profit, sostenuto e sponsorizzato da Morgan Stanley Found, al quale collaborano oltre venti artisti da tutto il mondo tra produttori, dj e rapper.

Awkword, Worldview

Awkword, WorldView

So che può essere una domanda scomoda, ma qual è il lavoro di cui andate più fieri?
GoodIdea –  Siamo molto affezionati alla nostra animazione del personaggio Baldo Banton, un buffo gangstar che vive nella Giamaica degli anni Settanta, accompagnato da una gustosa colonna sonora reggae. Il creatore di questa animazione è Marco Amantini aka il Gufo, animatore e grafico straordinario, appassionato di musica reggae e di cinema poliziesco all’italiana. Baldo Banton è un gangsta movie, che ricorda un po’ il film The Harder They Come con Jimmy Cliff, divertente e colorato. Nato dapprima come fumetto, si è poi trasformato in animazione grazie alla collaborazione del gruppo.
Esiste anche un’altra animazione, The Chicken’s Life, anch’essa nata da un fumetto, realizzata dall’altrettanto talentuoso Filippo Volpi, che in questo periodo è impegnato nella realizzazione di un videoclip animato per la canzone “Breaking Bad” di King RA con la produzione di SciFi Stu, una vera bomba, presto in uscita.
Siamo anche fieri di curare la grafica del tour europeo 2014 di Blaq Poet: è già fuori il flyer promozionale del tour.
Citiamo anche le tre copertine migliori:
1) Un-Anthem di Awkword ft. Dj Dyllemma prod. ATG.
2) Daimanology di Daima di Project Manzu.
3) #WorldView di Awkword.

Baldo Banton e A Chicken's Life

Baldo Banton e A Chicken’s Life

Voi avete cominciate a collaborare prima con artisti stranieri e solo recentemente anche con qualche italiano. Secondo logica dovrebbe avvenire il contrario, come mai avete fatto un percorso alla rovescia?
GoodIdea – Il progetto GoodIdea si è concretizzato soprattutto grazie al web e, come abbiamo potuto imparare da questa esperienza, il web abbatte ogni confine geografico. Dalla poltrona di casa tua puoi interagire con persone di tutto il mondo. Naturalmente dipende sempre dal contenuto dell’interazione, dai propositi e dagli obiettivi. Nel nostro caso condividendo su Twitter alcuni disegni, ci siamo resi conto da subito che la risposta da parte dei follower era positiva, tanto che Awkword ci ha contattati e da lì a cascata abbiamo iniziato le altre collaborazioni. Il caso ha voluto che la prima fosse con gli States, ma l’opportunità poteva arrivare da qualsiasi altro paese del mondo compresa l’Italia.
Vorrei fare una considerazione personale per cercare di chiarire che cosa intendo per casualità e circostanza. Più di una volta ci siamo fatti questa domanda e riteniamo che ci possano essere diverse spiegazioni: una è che, essendo gli Stati Uniti un paese nettamente più grande del nostro, è naturale che la possibilità di interagire con un americano, per esempio su Twitter, è statisticamente maggiore. Inoltre, nel periodo in cui ci eravamo iscritti, in Italia Twitter non era ancora molto diffuso rispetto al resto del mondo. Credo che in Italia a molti ancora non sia proprio chiaro quali opportunità offra il web, probabilmente c’è tuttora un cattivo utilizzo da parte dell’utenza italiana sia del web che dei social network. Infatti, soltanto dopo, con un ritardo di quasi un anno, abbiamo iniziato le prime collaborazioni qui in Italia.

Black Poet flyer European Tour

Black Poet flyer European Tour

Quali sono le difficoltà maggiori che incontrate nel vostro lavoro?
GoodIdea –  La difficoltà maggiore è coordinare tutto, per esempio stabilire chi di noi si occuperà di questo o di quel lavoro, e capire esattamente quali sono le aspettative del cliente. Per esempio, se un rapper chiede una copertina per un suo album, bisogna conoscere il suo background stilistico e professionale e da lì pianificare il progetto, presentare una bozza e procedere un passo alla volta. In alcuni casi è difficile che in altri perché non tutti hanno le idee chiare di quello che vogliono, ma per ora siamo riusciti a soddisfare tutte le richieste.

Quali sono i vostri riferimenti nel mondo della grafica, del fumetto e dell’arte in generale?
GoodIdea – Siamo molto attenti a seguire tutte le realtà nei vari settori: dall’illustrazione al fumetto fino agli studi grafici, la lista sarebbe davvero troppo lunga. Per quanto riguarda l’animazione tradizionale, fra le fonti d’ispirazione ci sono sicuramente Bruno Bozzetto, Bonvi e Osvaldo Cavandoli, ma anche Bill Plympton e tanti altri, mentre per l’animazione in Flash molte delle serie animate moderne. Siamo anche appassionati di writing e street art.

Qual è la vostra musica preferita?
GoodIdea – Siamo amanti della buona musica: jazz, blues, rock, funk, rocksteady, reggae, ruggamuffin, hip hop… Cito solo alcuni fra i nostri artisti preferiti, come Ella Fitzgerald, Fontella Bass, Piero Umiliani, Esperanza Spalding, B.B. King, Muddy Waters, Darondo, Jethro Tull, Gong, James Brown, Fela Kuti, The Heptones, Jimmy Cliff, Desmond Dekker, Toots & the Maytals, Tiger, Papa San, Shabba Ranks, Buju Banton, Dj Kool Herc, Kool Moe Dee, Run DMC, Rakim, Public Enemy, A Tribe Called Quest, ma ce ne sarebbero tantissimi altri!

Che cos’è il progetto #WorldView? È stato impegnativo occuparsi della direzione artistica e coordinare un progetto internazionale?
GoodIdea –  Awkword è un rapper di New York, attivista e sociologo, impegnato con questo progetto #WorldView a raccogliere fondi per l’organizzazione no-profit Guns 4 Cameras, che lavora per sradicare la violenza nelle strade attraverso la cultura hip hop, toccando temi delicati come l’uso delle armi, il carcere, i soprusi verso le fasce più deboli della popolazione e contro ogni forma di discriminazione, che sia razziale o sessista. Coinvolge famosi artisti del panorama hip hop statunitense, come Krs-One, Chuck D, Atmosphere, Joell Ortiz, Sean Price e tanti altri. Oltre ai personaggi noti sono stati coinvolti altri dj e producer da oltre diciotto paesi del mondo grazie alla sponsorizzazione di Morgan Stanley e DjBooth. Con grande onore noi siamo art director dell’intero progetto, del quale curiamo tutti gli aspetti grafici, dalle copertine dei vari singoli fino alla copertina finale dell’album #WorldView, ma anche i banner e i vari elementi promozionali. È molto impegnativo e stiamo lavorando tantissimo affinché tutto prenda la forma migliore dal punto di vista grafico. Siamo molto soddisfatti.

A quali altri progetti state lavorando? Che cosa ci farete vedere nel breve termine?
GoodIdea – In questo periodo stiamo concludendo un videoclip in animazione per il rapper del New Jersey King Ra per la traccia “Breaking Bad” con la produzione di SciFi Stu. Il video, come ci suggerisce il titolo, vede King Ra e SciFi Stu nei panni dei personaggi della celebre serie televisiva Breaking Bad. L’animazione è opera di Filippo Volpi e il risultato sarà epico!
Stiamo anche curando le grafiche per MixUp, rapper e presentatore del programma televisivo The Flow su DeejayTV, del quale siamo stati ospiti a dicembre.
A breve inizieremo con Laura Paniccià una serie di brevi animazioni, che andranno inserite in supporto dvd per la didattica nelle scuole primarie nel Bronx. Ci ha coinvolti W. Anson Richards in arte Tribeca, rapper e insegnante in alcune scuole del Bronx, che ci ha chiesto delle brevi animazioni per insegnare ai bambini delle scuole primarie a contare a ritmo di rap in 4/4.
Infine, stiamo lavorando con il produttore italiano Pitus, che sta facendo un disco con diversi rapper americani e ci ha chiamati per curare la grafica del progetto.

King Ra e SciFI Stu in "Breaking Bad"

King Ra e SciFI Stu in “Breaking Bad”

Siamo all’inizio del 2014, spariamo alto con i propositi per il nuovo anno. Il sogno sarebbe realizzare la copertina di…
GoodIdea – Filippo Volpi in arte FrateFilo! Ma se proprio non riusciamo nell’impresa allora ci accontentiamo dei Public Enemy!
One Love.

Stay tuned with GoodIdea!
Twitter @GOODIDEAstyle
YouTube GOODIDEAstyle
Facebook GoodIdea – GoodIdea Street
Instagram GoodIdea.

About claudiagalal

Fifty Italian, fifty Egyptian, vegetarian, music and gigs addicted.
This entry was posted in Art, Music and tagged , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

4 Responses to GoodIdea

  1. Pingback: AWKWORD | thegreatmixtape

  2. dobrobad says:

    Thanks Claudia! Nuff Respect!! Peace

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s