The Great Mixtape Top Five #15

Quest’anno l’estate italiana non è stata particolarmente generosa di sole e caldo, ma sono riuscita a sopportare il dramma delle temperature autunnali e delle piogge torrenziali grazie al pensiero che presto sarei volata dall’altra parte del Mediterraneo con grandi progetti in testa.
E ci siamo quasi. Per almeno tre settimane voglio dimenticare l’Italia e i suoi mille problemi, che poi sono anche i miei, e preoccuparmi soltanto di chiudere un cerchio che è già aperto da troppo tempo.
L’unico anello di congiunzione tra me e il Bel Paese sarà un po’ di buona musica nostrana, cinque canzoni che ho ascoltato parecchio nell’ultimo periodo e mi fanno stare bene, ognuna per un motivo diverso.

Andare Lontano - thegreatmixtape

Questa è la Top Five delle canzoni italiane che mi porterò in viaggio.

5) “País Do Futbol”, Selton. Lo so che questo pezzo è cantato in portoghese e i Selton sono brasiliani, ma per adesso hanno scelto di stare in Italia (evviva!) e quindi sono anche italiani. Nell’estate dei Mondiali non potevano mancare.

4) “Bunga Bunga”, Karima. Ogni tanto si può riflettere anche muovendo il culo, non ci fa mica male.

3) “On air on Ryanair”, Apes on Tapes featuring Millelemmi. Non volerò in Europa sulla compagnia low-cost, ma è sicuramente una canzone simpatica da ascoltare in aereo. Sperando di non incontrare qualche turbolenza.

2) “Adesso sono qui”, Ghemon. Da mesi non riesco a liberarmi del ritornello, ma l’obiettivo è imparare tutte le rime a memoria. Singolo killer di uno dei migliori dischi italiani dell’anno.

1) “Milk”, Rusvelt. Lo ammetto, c’è dell’affetto particolare per questi giovani virgulti del synth-pop italiano, ma mi aspetto che la mia fiducia sia ripagata dal loro impegno a fare sempre meglio. Il primo pezzo della carriera è molto promettente, si merita di essere ascoltato.

"Milk", Rusvelt

“Milk”, Rusvelt

Eccolo qui, in download gratuito che attende solo di essere scaricato e condiviso, amato e criticato, canticchiato sotto la doccia e sparato in macchina a tutto volume. Non siate timidi, fate sapere ai Rusvelt che cosa pensate del loro primo singolo.

About claudiagalal

Fifty Italian, fifty Egyptian, vegetarian, music and gigs addicted.
This entry was posted in Music and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s