#thegreatmixtegypt / part 1

Arrivare al Cairo per me è sempre una botta, non solo per la calotta calda che ti avvolge scendendo dall’aereo e non ti molla più, ma soprattutto perché la mia metà egiziana comincia a risvegliarsi e ad agitarsi. Il culture clash dentro di me è forte, le contraddizioni si moltiplicano e si accentuano, mandandomi in confusione e lasciandomi sospesa tra due identità incomplete.
Eppure mi sento bene, nonostante le occhiate stranite della gente per strada e la mia scarsissima padronanza dell’arabo, nonostante i 41° fissi da tre giorni, le zanzare spietate e il perpetuo rumore di fondo. Sto facendo un sacco di cose, porto avanti due progetti ai quali tengo tantissimo e a ogni angolo della gigantesca città mi attende una piacevole scoperta o una gradita conferma.

Cairo, Egypt

Vista dal sesto piano su Sherif Street, Downtown Cairo.

Oltre a provare caffè e ristoranti, mi guardo intorno per capire come si muove questa immensa metropoli, come respira e come cresce, dove sta andando e perché non dorme mai (e non mi fa dormire).
Restano le cicatrici, i segni della rivoluzione incompleta e dei finti mutamenti che l’hanno risucchiata e quasi cancellata. Restano pochi muri dipinti, alcune opere grandi e bellissime e tante altre più piccole e meno significative. Raccolgo tutto e lo porto a casa con me, forse diventerà qualcosa di importante o forse no.

street art cairo egypt

#streetart

Nel frattempo cerco di immergermi anche nel sottobosco della musica indipendente egiziana, perché ci sono tanti artisti interessanti che meriterebbero di arrivare alle nostre esigenti orecchie ma magari non hanno sufficienti risorse. Non preoccupatevi, me ne occupo io.
Infine, so che qualcuno se lo sta chiedendo: ebbene sì, gli hipster ci sono anche al Cairo. Non tanti, ma ci sono.
Rimanete sintonizzati, #thegreatmixtegypt torna presto… Inch’Allah.

About claudiagalal

Fifty Italian, fifty Egyptian, vegetarian, music and gigs addicted.
This entry was posted in Art, Music, Uncategorized and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s