#thegreatmixtegypt / part 5

Al primo risveglio lontana dal Cairo, stamattina presto, mi sono sentita strana. Lo so che tre settimane sono poche per demolire le abitudini e costruire una nuova routine, eppure quando è suonata la sveglia ho avuto un attimo per pensare: “Che cosa devo fare?”.
Sono uscita mestamente con il golfino, ché 25° sono davvero pochi. Poi sono entrata dal tabaccaio cinese e l’ho salutato in arabo. Mi sono buttata in mezzo alla strada senza guardare il semaforo e il Naviglio Grande mi ha fatto tenerezza rispetto all’immenso Nilo, che è grande di fatto e non di nome.
Forse il segreto per non soffrire di nostalgia è non pensare affatto, ributtarsi nella solita vita a capofitto senza voltarsi indietro né prendere fiato. Ma stavolta non si può, perché questo viaggio non è stato una vacanza, ma la tappa fondamentale di un progetto (anzi, due) che si chiuderà nei prossimi mesi.

cairo 2014 © Claudia Galal
Nel frattempo spargerò dei sassolini, augurandomi che qualcuno avrà voglia di seguire le mie tracce fino alla fine del percorso e persino oltre, perché so che alla parola fine corrisponde sempre un altro inizio.
Scusate il sentimentalismo da rientro e non temete, l’imbruttimento milanese non tarderà a impossessarsi di me. Per rallentare la metamorfosi continuo a guardare le immagini di queste ultime tre settimane, piene di facce, luoghi e momenti da ricordare, usando un po’ di buona musica egiziana per ricreare la stessa atmosfera.
Come il divertente pop acustico dei Like Jelly in “El Yostafandy”.

About claudiagalal

Fifty Italian, fifty Egyptian, vegetarian, music and gigs addicted.
This entry was posted in Music, Uncategorized and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s