John Holt (1947-2014)

“If you continue to burn up de herbs, we gonna burn up de cane fields.”
Gli amanti del reggae avranno riconosciuto i versi della celebre Police in Helicopter, cantata nel 1983 dalla ruvida voce di John Holt con il supporto dei Roots Radics per criticare aspramente la politica repressiva e la condotta della polizia giamaicana.
Nato a Kingston (pare l’11 luglio, come me, forse nel 1947), figura centrale per la musica reggae e per la cultura giamaicana in generale, John Holt è mancato domenica 19 ottobre a Londra.
Diventato famoso negli anni Sessanta come cantante dei Paragons, aveva portato al successo pezzi leggendari come “The Tide Is High”, “Ali Baba”, “Tonight”, “I See Your Face”, “Wear You to The Ball” e tanti altri. Negli anni Settanta aveva intrapreso la carriera solista, realizzando insieme al produttore Bunny Lee il grande bestseller “Stick By Me” (1972). Il suo ultimo album solista è Peacemaker (1993).

John Holt

John Holt performing at Tropical Palace, Harlesden in 1984. Photograph: David Corio/Redferns

L’etichetta Trojan, punto di riferimento indiscusso per reggae, rocksteady e ska, ha dedicato parole commosse a John Holt, salutandolo come “un immenso talento e un vero gentiluomo”.
Non ci resta che unirci all’addio, ascoltando ancora una volta la sua canzone più significativa.

About claudiagalal

Fifty Italian, fifty Egyptian, vegetarian, music and gigs addicted.
This entry was posted in Music and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s