Disconnected Words Connect The Worlds

Il mio viaggio ideale verso oriente prosegue. Spero che non vi siate già stancati di inseguire il sole, perché stavolta arriviamo fino in Giappone alla scoperta del primo album del produttore e beatmaker Canooooopy, Disconnected Words Connect The Worlds (il titolo in ideogrammi ve lo risparmio).
Si sa, ai nostri occhi rotondi di occidentali eurocentrici i Giapponesi appaiono tutti un po’ strani e Canooooopy non farà che rafforzare quest’idea. La sua filosofia creativa si basa totalmente sul campionamento e si lascia ispirare dai rumori più innocui e insignificanti della vita quotidiana. Una penna che cade, il messaggio automatico di una segreteria telefonica, persone che chiacchierano, bambini che cantano, il traffico… La forma sonora della monotonia. Eppure, attraverso il montaggio di infiniti campioni e registrazioni sul campo, riesce a modellare tanti piccoli mondi sconnessi, a volte vicini e altre volte lontani fra loro.
Nonostante la natura schizofrenica e apparentemente caotica dei suoi collage musicali, Canooooopy presta un’attenzione maniacale ai dettagli e agli incastri, che tutti insieme contribuiscono a creare un’atmosfera inquietante, una sorta di disagio permanente che aleggia sul disco dall’inizio alla fine. Come se fossimo dentro un film giapponese sul futuro distopico di una metropoli che risucchia i suoi personaggi per risputarli altrove, disorientati.
Forse Canooooopy rende meglio sulla breve distanza della singola traccia che sull’intero album, ma non può lasciare indifferenti la sua capacità di trasformare una collezione di campioni disparati in un mondo immaginario, di rendere surreale persino la banalità della vita quotidiana. Insomma, un prodotto sicuramente interessante, 100% sampling made in Japan.

Disconnected Words Connect The Worlds (Virgin Babylon)

Disconnected Words Connect The Worlds (Virgin Babylon)

About claudiagalal

Fifty Italian, fifty Egyptian, vegetarian, music and gigs addicted.
This entry was posted in Music and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s