David Bowie (1947-2016)

La prima notizia della giornata è terribile: David Bowie non c’è più.
Si sapeva che era malato da tempo, ma ho sperato lo stesso in una delle solite bufale del web, considerando che solo tre giorni fa era uscito il suo ultimo incredibile album, Blackstar. La conferma ufficiale della famiglia ha spazzato via ogni dubbio e mi ha lasciato una grande tristezza.

David Bowie

David Bowie (David Robert Jones, 8 gennaio 1947 – 10 gennaio 2016)

Ora non c’è bisogno che stia qui a raccontare quanto è stato importante David Bowie nella musica e nell’arte degli ultimi cinquant’anni, né che sottolinei la portata innovativa del suo cangiante personaggio. Dico soltanto che, invece di trasformarci tutti nei più grandi ed esperti fan di David Bowie, postando i soliti tre video e scrivendo accorati post di cordoglio sui nostri profili social, sarebbe opportuno ascoltare la sua musica, approfondire la sua visione dell’arte e renderci conto che quasi tutto quello che amiamo oggi è in debito con il suo talento, il suo coraggio e il suo desiderio di ricerca.

Cominciamo da Blackstar, per esempio, e poi andiamo a ritroso nel tempo, passando per le sue mille trasformazioni e i suoi esperimenti, dal Duca Bianco a Ziggy Stardust, fino a Space Oddity (1969) e al suo debutto omonimo del 1967.

spotify:album:2w1YJXWMIco6EBf0CovvVN

About claudiagalal

Fifty Italian, fifty Egyptian, vegetarian, music and gigs addicted.
This entry was posted in Music and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s