Weval

Mentre cerco disperatamente la colonna sonora ideale per questa estate che non arriva più, ho almeno capito di che cosa ho bisogno: musica senza definizioni, senza confini, senza stagioni. Che stia bene su tutto, insomma.
In mio soccorso accorre il duo olandese Weval, formato dai produttori Harm Coolen e Merijn Scholte Albers, che provengono rispettivamente dal trip hop e dalla house e fuggono ogni etichetta di genere. La loro musica elettronica non appartiene a nessun sottogenere – dicono – ma nasce dalla sovrapposizione di stimoli e suoni diversi, da ispirazioni molteplici e riferimenti variabili.
Eppure, nonostante sia impossibile definire il loro omonimo album di debutto, i Weval sono riusciti a creare una visione unitaria e coerente dall’inizio alla fine. Questo disco non è soltanto una raccolta di tracce prodotte in qualche anno di lavoro, ma è un’esperienza di ascolto completa e coinvolgente, che segue un flusso emotivo ben costruito.
Tutto si tiene nella sua varietà e, soprattutto, in quell’atmosfera malinconica da scenario distopico che ci immaginiamo popolato contemporaneamente da esseri umani e androidi. Insieme a loro danziamo, seguendo ritmi ipnotici e voci distorte, e ci muoviamo in un mondo sono astratto ma perfettamente architettato. Le tracce migliori, come la ballad elettronica “You’re Mine” o la rarefatta “Just In Case”, ci spingono a guardarci dentro per riportare alla luce esperienze e stati d’animo, finché l’album si chiude con la bellissima “Years To Build”, ritmicamente irresistibile.

Weval (Kompakt)

Weval (Kompakt)

About claudiagalal

Fifty Italian, fifty Egyptian, vegetarian, music and gigs addicted.
This entry was posted in Music and tagged , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s