and the Anonymous Nobody…

Una campagna crowdfunding velocissima: ai De La Soul sono bastate dieci ore per superare l’obiettivo che si erano posti e finanziare il loro primo album da dodici anni a questa parte. L’ultimo disco vero e proprio, The Grind Date, risaliva al 2004 e nel frattempo c’erano stati soltanto qualche singolo, mixtape o collaborazione, come quella di Plug 1 (aka Posdnuos) e Plug 2 (aka Dave) con il duo francese di dj Chokolate and Khalid per First Serve (2012). Insomma, i De La Soul al completo ci mancavano.
Intanto, Pos, Dave e Maceo hanno quasi raggiunto la cinquantina e – possiamo immaginare – in questi anni si saranno interrogati abbondantemente sulla possibilità di avviare un nuovo corso della band. La scena hip hop è cambiata: altri stili e altri protagonisti sono comparsi a segnare le ultime tendenze, così nemmeno i leggendari De La Soul possono permettersi di restare uguali a se stessi.
Infatti, and the Anonymous Nobody… è la dimostrazione concreta di come alcuni artisti possano trasformarsi ed evolversi senza tradire il passato e i fan della prima ora, conquistando contemporaneamente un pubblico più giovane.
Campionamenti e basi elettroniche lasciano il posto a musicisti in carne e ossa e sontuose sessioni d’orchestra per composizioni originali, tutte suonate dal vivo, potenti e piene di groove. I “ragazzi” non sembrano affatto arrugginiti: il flow è lì, ancora intatto nelle rime imprevedibili e apparentemente sconnesse di Pos, nella nitida nonchalance di Dave.
La grandezza dei De La Soul non è mai stata in discussione, ma questo album ribadisce il concetto con pezzi di altissimo livello, come “Greyhounds” (con Usher), “Trainwreck” e “Here In After” (con Damon Albarn). E la lista degli ospiti è ancora lunghissima, da Snoop Dogg, fantastico protagonista del singolo “Pain”, a David Byrne, da Estelle e Pete Rock ai Little Dragon, solo per citarne alcuni, perché scommetto che tutti vorrebbero esserci.
and the Anonymous Nobody… si candida a essere uno dei miei dischi preferiti per il 2016: lunga vita ai De La Soul e al loro nuovo corso.

and the Anonymous Nobody... (A.O.I./LLC)

and the Anonymous Nobody… (A.O.I./LLC)

About claudiagalal

Fifty Italian, fifty Egyptian, vegetarian, music and gigs addicted.
This entry was posted in Music and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s