Love Songs: Part Two

In quest’epoca che ci vede perennemente vivere nell’attesa della nuova puntata della nostra serie preferita, persino in musica può succedere di aspettare l’episodio successivo di un progetto.
Per esempio, il produttore Archie Fairhurst aka Romare ha appena pubblicato per la Ninja Tune il seguito del suo ultimo lavoro, Love Songs: Part One. Siccome un ep di quattro tracce non mi era bastato, sono lieta che sia finalmente uscita la seconda parte dal titolo scontato di Love Songs: Part Two.
Il tema centrale è facilmente intuibile, l’amore nelle sue molteplici e svariate forme. In dieci tracce Romare esplora scrupolosamente ogni angolo della materia amorosa e dell’impulso romantico, dal sesso selvaggio al fervore religioso.
Rispetto all’album di debutto, Projections, che pure era stato acclamato e supportato da gente come Bonobo, Four Tet e Annie Mac, si sente una notevole evoluzione nel gusto e nella tecnica. I campionamenti da vinile restano l’elemento chiave, ma in Love Songs: Part Two c’è molta più musica suonata, che viene da strumenti e macchine diverse, come i sintetizzatori mono, il vecchio registratore della nonna, il mandolino del babbo, oltre che basso, chitarre elettriche e tastiere in quantità. E si avverte addirittura la vaga influenza della musica popolare irlandese con la quale Archie è cresciuto, per esempio in “Je T’Aime”, un bel mix di folk e disco. Proprio dalla disco e dall’universo psichedelico derivano la maggior parte dei campioni, mentre i frammenti black sono diminuiti rispetto al passato.
Anche gli anni di esperienza come dj nei grandi club d’Europa ha aiutato il produttore a perfezionare la costruzione e l’andamento dei pezzi, che ora sfruttano al meglio i momenti e i saliscendi di intensità. Il singolo “Who Loves You?” parte proprio con la cassa dritta, sostenuta da un leggero tocco d’archi e da una linea di basso decisamente funk: assolutamente efficace.
Attenzione, ora lo spoiler… Love Songs: Part Two, la cui copertina in bianco e nero è opera dello stesso Romare, è un disco riuscito, capace di farci ballare e sognare, di farci viaggiare in mondi diversi e guardarci dentro, ma soprattutto è capace di farci innamorare. Di chi o che cosa, ognuno lo scelga per sé.

Romare, Love Songs: Part Two (Ninja Tune)

Love Songs: Part Two (Ninja Tune)

About claudiagalal

Fifty Italian, fifty Egyptian, vegetarian, music and gigs addicted.
This entry was posted in Music and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s