Everyday Is Christmas

Eccolo, dicembre è arrivato, e con lui anche quell’atmosfera luccicosa che ci accompagnerà fino all’anno nuovo. È quella che si chiama la Magia del Natale, un misto di malinconica felicità, stanchezza accumulata, voglia di finire in bellezza e ricominciare meglio, che un po’ ci fa tornare bambini e un po’ ci stressa. Tutti che corrono, tutti che si agitano, tutti che “oddio, è già Natale”…
Il segreto è prenderla con filosofia: si sa che a dicembre si lavora tanto, in più ci sono i regali da fare, i parenti da accontentare, il Capodanno da organizzare ecc., ma a gennaio sarà molto peggio. Saremo ancora sfiniti e mancherà addirittura un anno intero al Natale successivo. Pensiamo alle cose positive di questo fugace periodo, tipo i tortellini della nonna, il panettone (con i canditi!), le playlist da compilare, gli abbracci e gli auguri con amici e familiari, i regali. Prendiamo tutto il buono – il profano – di questo globalissimo rituale pagano e dimentichiamoci del resto.
Naturalmente, ci vuole la giusta colonna sonora per affrontare dicembre nel pieno delle proprie forze e delle proprie facoltà mentali. Ci possiamo concedere una, e una sola, compilation natalizia, da scegliere con cura fra quelle meno scontate e mielose, e puntiamo alla musica che ci fa stare bene, a prescindere dai contenuti.
Quest’anno ci viene in soccorso anche Sia: la cantautrice australiana ha voluto realizzare un vero disco di canzoni natalizie, ma invece di riproporre i grandi classici ormai stracotti nell’ennesima inutile versione, come ogni anno fa la maggior parte dei suoi colleghi di ogni genere e latitudine (Gwen Stefani, che bisogno c’era?!), ha deciso di scrivere dieci canzoni originali e di produrle insieme a Greg Kurstin, uno che due robette buone le ha messe in fila.
Ad aprire l’album, dal titolo ironico Everywhere is Christmas, è il singolo “Santa’s Coming For Us”, che ci introduce con la stessa ironia nel surreale mondo natalizio di Sia. “Candy Candy Lane” è leggera e vivace, le ballad “Showman” e “Snowflake” portano un tocco di festosa eleganza, “Ho Ho Ho” prende in giro i canonici inni natalizi, mentre “Puppies Are Forever” ci resterà in testa ben oltre la Befana.
Di sicuro non è il capolavoro di un’artista come Sia, che è capace di una scrittura pop molto più potente, ma tutti i brani sono suonati e arrangiati a regola d’arte, con il sarcastico intento di non farci cogliere il vero livello di mistificazione del Santo Natale, a partire dalla spiritosa copertina con il volto della solita Maddie Ziegler. Perciò ognuno di noi ne faccia l’uso che ritiene opportuno: ascoltiamolo al cenone della Vigilia o al festino del Natale anticlericale, l’importante è indossare il solito vecchio cappello da Santa Claus, che sta bene su tutto.

Sia, Everyday Is Christmas (Atlantic Records/Warner)

Everyday Is Christmas (Atlantic Records/Warner)

Advertisements

About claudiagalal

Fifty Italian, fifty Egyptian, vegetarian, music and gigs addicted.
This entry was posted in Music and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s