The Great Mixtape Top Five #27

È stata una settimana di nuovi inizi per me e, di conseguenza, per le persone che mi sono più vicine. Giorni di pensieri fitti fitti e di nuove sfide da affrontare, portatrici di ansie e timori, ma anche di stimoli e adrenalina. Cominciare da capo – che si tratti di amore, lavoro o qualsiasi altro campo – è sempre un atto sovversivo e spaventoso allo stesso tempo, ma è proprio quello spavento che ci fa sentire vivi e ci dà la spinta per fare il secondo passo, dopo il primo.

E allora è l’occasione giusta per compilare una Top Five dedicata ai nuovi inizi, impegnativi quanto necessari per dare un senso alle nostre esistenze, mai semplici e mai abbastanza complicate.

5) “Revolution”, Beatles (1968). Arrivati a un certo punto, ci vuole una rivoluzione. Vale per la vita delle persone, vale per il mondo intero. Siamo a quel punto, facciamo ‘sta rivoluzione.

4) “First Day Of My Life”, Bright Eyes (2005). L’incontro con la persona giusta trasforma quel giorno nel primo di una nuova vita: un po’ di sentimentalismo è d’obbligo, almeno in questo caso.

3) “I Wonder”, Kanye West (2007). Se c’è uno poco modesto, quello è Kanye West. Ma la forza e la sicurezza con le quali afferma di poter realizzare tutti i propri sogni e di raggiungere quello che vuole, fanno di lui un grande motivatore. D’altronde, lui ce l’ha fatta.

2) “Absolute Beginners”, David Bowie (1986). Nella colonna sonora del film omonimo di Julien Temple spicca questo brano del Duca Bianco, che racconta lo stato d’animo di chi arriva in un nuovo mondo con la mente priva di sovrastrutture, ingenua e senza istruzione.

1) “Feeling Good”, Nina Simone (1965). “It’s a new dawn / It’s a new day / It’s a new life for me / I’m feelin’ good…” Queste semplici frasi nella splendida voce di Nina Simone non possono che buttarci giù dal letto e spingerci alla conquista del nuovo giorno, il nostro nuovo inizio.

Foto © Jack Robinson/Hulton Archive/Getty Images

Anche stavolta, più del solito, ci vuole un bel bonus di incoraggiamento. Insieme a un caffè forte e a una sostanziosa dose di zuccheri complessi.

*) “Don’t You Worry ‘Bout A Thing”, Stevie Wonder (1973). Gli ostacoli, i cambiamenti e le novità sono inevitabili nella vita di ognuno, ma non c’è da preoccuparsi se al nostro fianco abbiamo qualcuno di speciale.

 

Advertisements

About claudiagalal

Fifty Italian, fifty Egyptian, vegetarian, music and gigs addicted.
This entry was posted in Music and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.