A Legendary Christmas

Natale è alle porte, puntuale e inesorabile come ogni anno, e con la stessa puntualità anch’io vi propongo il mio disco per le feste.
Lo so, solitamente mi distinguo per scelte più insolite e alternative, ma quest’anno ho bisogno di qualcosa di rassicurante e senza tempo, una copertina calda che mi avvolga nell’incombente gelido inverno. Un’inverno più dell’anima – l’anima dell’umanità – che del meteo.
In questo caso l’opzione tradizionalista è davvero di lusso: A Legendary Christmas, il Natale R&B, molto pop e altrettanto sofisticato di John Legend, uno che pure leggendo il menu del ristorante ti fa venire i brividi, figurati se canta lo sbrilluccichio delle lucine e la gioia delle feste.
A rendere speciale questa raccolta natalizia, non è soltanto la sua voce magnetica, che si muove quasi discreta nel materiale selezionato con cura e neanche troppo scontato, ma è la raffinata formula musicale che combina retro-soul, jazz e swing in una serie di arrangiamenti perfetti e di gran classe.
L’onore dell’apertura spetta a “What Christmas Means to Me”, una canzone realizzata da Stevie Wonder oltre cinquant’anni fa per il proprio disco di Natale. Qui è prodotta da Raphael Saadiq, mentre a suonare l’armonica è proprio Stevie (e scusate se è poco!).
Subito dopo esplodono i fiati di “Silver Bells”, irresistibile come il duetto tra John Legend ed Esperanza Spalding in “Have Yourself a Merry Little Christmas”.
C’è spazio anche per omaggiare la Motown con un paio di brani non troppo famosi, come “Purple Snowflakes”, registrata da Marvin Gaye già negli anni Sessanta ma rimasta inedita per tre decenni, e “Give Love on Christmas Day” dei Jackson5.
E, alla fine, spostate tavolo e sedie: si balla alla grande con “Merry Merry Christmas”.
Insomma, diciamoci la verità, nessuno odia davvero il Natale e le sue tradizioni pagane. Le ferie, i brindisi, i regali, le tonnellate di cibo, le luci e gli addobbi, richiedono una colonna sonora adeguata, anzi, leggendaria. A Legendary Christmas fa al caso nostro, per quest’anno e forse anche per il prossimo.

John Legend, A Legendary Christmas (Columbia Records)

A Legendary Christmas (Columbia Records)

Advertisements

About claudiagalal

Fifty Italian, fifty Egyptian, vegetarian, music and gigs addicted.
This entry was posted in Music and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.