Fantasy & Facts

Qualche volta i sogni si avverano. Anzi, siamo noi che li facciamo avverare, se ci crediamo davvero e ci impegniamo fino in fondo affinché si realizzino.
Lo sa bene la cantante Roses Gabor (nome d’arte di Rosemary Wilson), cresciuta nei sobborghi settentrionali di Londra in una famiglia originaria di Grenada, ascoltando soca, ma anche Stevie Wonder, Michael Jackson e Mary J Blige.
Incontrando per caso qualcuno del giro Gorillaz – e vabbè, ci vuole anche un po’ di culo – mentre svolgeva un normalissimo lavoro in banca, Roses ha potuto far conoscere e apprezzare la propria voce, piena di soul e molto espressiva, e muovere i primi passi nel mondo della musica.
Dopo alcune importanti collaborazioni con Gorillaz, SBTRKT, Machinedrum e Shy FX, è finalmente arrivato il momento del disco di debutto di Roses Gabor, intitolato Fantasy & Facts. Il sogno si è realizzato, dalle fantasie ai fatti.
L’album fotografa un giovane cuore di donna, gonfio di emozioni, forse perso in una dimensione malinconica, ma fortemente aggrappato alle illusioni. Sono i sentimenti, soprattutto l’amore, i protagonisti assoluti delle undici tracce, espressi con sincerità e senza inutile retorica.
Dal punto di vista musicale, Roses Gabor si rispecchia in un R&B abbastanza sperimentale, nel quale la voce diventa elemento fondamentale del paesaggio sonoro. Il primo singolo, “Illusions”, è un duetto struggente con Sampha, mentre in “I Could Be Yours”, prodotto dagli Stereotypes (già al lavoro su 24K Magic di Bruno Mars), l’esagerata dolcezza trova il giusto contrappeso nella base elettronica. Il pezzo più riuscito è “Interlude: Awkward Desire”, nel quale la struttura ritmica, così concreta e martellante, contrasta con la voce sognante di Roses Gabor, che sembra senza peso.
Fantasy & Facts è il disco che fa per voi, se siete pronti a lasciarvi ipnotizzare dalle emozioni.

Rose Gabor Fantasy & Facts (All Points)

Fantasy & Facts (All Points)

About claudiagalal

Fifty Italian, fifty Egyptian, vegetarian, music and gigs addicted.
This entry was posted in Music and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.