LEGACY! LEGACY!

Un grido, un’esclamazione, un’esortazione a raccogliere l’eredità culturale di un passato recente per volare verso un futuro che richiede animo ardito e fermezza di intenti. Non bisogna scendere a compromessi, dice Jamila Woods nel suo nuovo album, LEGACY! LEGACY!, dove convivono dura critica sociale e introspezione profonda.
Dopo il debutto ancora acerbo di HEAVN (2016) la giovane artista di Chicago raggiunge la proverbiale maturità, regalandoci un disco arrabbiato ma ironico, sottile nei giochi di parole e nei riferimenti, trasparente e consapevole. Il migliore R&B contemporaneo, che guarda ai grandi di ieri ma cerca l’evoluzione nel suono e negli arrangiamenti.
Ogni traccia è intitolata con il nome di un’icona della cultura afroamericana e la successione dei brani rappresenta un vero e proprio monumento di musica e parole a quanto questi fondamentali personaggi hanno fatto per spingersi oltre i limiti imposti da una nazione ostile, superare le barriere, sconfiggere gli stereotipi.
“I don’t want to compromise / can we make it through the night” afferma Jamila Woods in “Eartha”, dedicato alla cantante e attrice Eartha Kitt, mentre “Sun Ra” dipinge la visione di un futuro più facile anche per gli afroamericani. Al contrario, il passato non è stato mai semplice per gli artisti neri: “Basquiat” parla proprio di come il loro comportamento sia sempre stato diversamente analizzato e giudicato dall’opinione pubblica. E, ancora, l’eredità culturale black passa da Betty Davis, Frida Kahlo, Miles Davis, Muddy Waters, James Baldwin e altre eccellenze nel campo della musica, dell’arte, del cinema e della letteratura, alle quali forse non è mai stata riconosciuta davvero l’universale importanza. Un patrimonio a disposizione di tutti e saccheggiato da tutti, ma al quale forse non tutti sono abbastanza grati.
Il soul vibrante e pieno di sfumature di LEGACY! LEGACY! – fra R&B, hip hop e jazz – permette a Jamila Woods di esporsi fino in fondo e di lottare per affermare il merito e il valore di queste figure, rivendicando la necessità di affrontare le questioni irrisolte di ieri per andare incontro a un domani di libertà e uguaglianza.

artwork

LEGACY! LEGACY! (Jajaguwar/Closed Sessions)

Advertisements

About claudiagalal

Fifty Italian, fifty Egyptian, vegetarian, music and gigs addicted.
This entry was posted in Music and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.